Laserterapia

La laserterapia (LASER: amplificazione di luce per mezzo di un’emissione stimolata di radiazioni) utilizza radiazioni luminose. La sorgente laser è in grado di concentrare elevate intensità di energia su superfici di piccole dimensioni. Gli effetti terapeutici sono principalmente di tipo anti-infiammatorio, anti-edemigeno, antalgico e biostimolante. I laser medicali possono essere distinti in base alla potenza o alla sorgente.

INDICAZIONI

  • Tendinopatie
  • Fascite plantare
  • Artropatie degenerative degli arti o del rachide
  • Borsiti
  • Trigger e tender points
  • Cervicalgia
  • Lombalgia
  • Contusioni o ematomi muscolari post-traumatici
  • Ulcere trofiche

CONTROINDICAZIONI

Controindicazioni assolute:

  • Irradiazione in zone in prossimità dell’occhio
  • Zone a diatesi emorragica
  • Irradiazione in prossimità dell’utero in pazienti gravide
  • Patologie tumorali in fase attiva

 

Controindicazioni relative:

  • Irradiazione di area cardiaca e glomi carotidei in pazienti cardiopatici
  • Irradiazione di aree cutanee affette da patologie infettive o con fenomeni allergici in atto
  • Soggetti particolarmente sensibili alla radiazione infrarossa