Spina Calcaneare

La spina calcaneare è un osteofita che si sviluppa nella parte posteriore o inferiore del calcagno. L’osteofita è una neoapposizione ossea, innescata da processi erosivi e irritativi a carico dell’osso su cui compare l’anomalia.

L’elemento che distingue la spina calcaneare superiore e inferiore, è appunto la localizzazione dell’osteofita sul calcagno.

Nella spina calcaneare inferiore l’osteofita risiede sulla pianta del piede, al di sotto del calcagno, precisamente a livello del punto d’inserzione della fascia plantare.
Nella maggior parte dei casi, tale condizione è associata a fascite plantare.

Nella spina calcaneare posteriore l’osteofita risiede nella parte posteriore del calcagno, a livello dell’inserzione del tendine d’Achille. Di norma, è visibile anche a occhio nudo.
Molto spesso, tale condizione è associata a una tendinite Achillea.

Segni e sintomi

Il paziente lamenta dolore intermittente o cronico, sotto al piede, di solito maggiore al risveglio. Nei casi più gravi, il dolore permane e peggiora nell’arco della giornata.

I sintomi principali sono:

  • Dolore in stazione eretta;
  • dolore durante la deambulazione e/o corsa;
  • Indolenzimento dei tessuti circostanti la zona di dolore;
  • edema
  • deficit di forza

Diagnosi

Per fare diagnosi di spina calcaneare, è necessario integrare la visita fisiatrica con una radiografia del piede.

Trattamento

Nella fase acuta, è raccomandabile il riposo e l’applicazione di ghiaccio almeno 3 volte al giorno.

Successivamente le terapie conservative più indicate sono:

  • onde d’urto
  • tecarterapia
  • laser hilt o laserterapia
  • ultrasuoni
  • taping neuromuscolare
  • kinesiterapia, attraverso esercizi di allungamento e ed esercizi di rieducazione funzionale e propriocettiva
  • rieducazione posturale globale, a completamento del percorso riabilitativo, per ridare un corretto assetto posturale.